SOMMERSA DI LIBRI | Acquisti di settembre – parte 2

Buonasera a tutti, cari lettori!
Oggi, voglio mostrarvi i miei nuovi acquisti di settembre. In questo mese, infatti, non sono mancati i miei soliti giri tra librerie e mercatini dell’usato e..beh, ecco cosa si è aggiunto alla mia collezione:

81KbwsMpmKLPiù di cinquant’anni fa, in una placida cittadina del New England, un’ombra si allunga sui giochi di un bambino di sei anni. Quando il piccolo Jamie alza lo sguardo, sopra di lui si staglia la figura rassicurante del nuovo reverendo, appena arrivato per dare linfa alla vita spirituale della congregazione. Intelligente, giovane e simpatico, Charles Jacobs conquista la fiducia dei suoi parrocchiani e l’amicizia incondizionata del bambino: per lui il pastore è un eroe, soprattutto dopo che gli ha “salvato” il fratello con una delle sue strepitose invenzioni elettriche. Ma l’idillio dura solo tre anni: la tragedia si abbatte come un fulmine su Jacobs, tutto il suo mondo è ridotto in cenere e a lui rimane solo l’urlo disperato contro il Dio che lo ha tradito. E il bando dal piccolo Eden che credeva di avere trovato. Trent’anni dopo, quando Jamie avrà attraversato l’America in compagnia dell’inseparabile chitarra che l’ha reso famoso, e dei demoni artificiali che ha incontrato lungo il cammino, l’ombra di Charles Jacobs lo avvolgerà ancora: questa volta per suggellare un patto terribile e definitivo. “Revival” è il racconto di due vite, quella che King ha vissuto e quella che avrebbe potuto vivere, attraverso due personaggi formidabili per potenza e fragilità, due uomini ai quali accade di incontrare il demonio e di affondare nel suo cuore di tenebra.

ghirigoro

Cell_by_Stephen_KingBoston, primo ottobre. Tutto va bene. È un luminoso pomeriggio di sole, la gente passeggia nel parco, gli aerei atterrano quasi in orario. Per Clayton Riddell è il più bel giorno della sua vita. In quel preciso istante, il mondo finisce. A milioni, quelli che hanno un cellulare all’orecchio impazziscono improvvisamente, regredendo allo stadio di belve feroci. In un attimo, un misterioso impulso irradiato attraverso gli apparecchi distrugge il cervello, azzerando la mente, la personalità, migliaia di anni di evoluzione. In poche ore, la civiltà è annientata, l’homo sapiens non è mai esistito, lasciando al suo posto un branco di sanguinari subumani privi della parola. Ma questo è solo l’inizio.

ghirigorocoverSiamo a Elsinore in Danimarca. Il fantasma del defunto re, ucciso dal fratello Claudio che ne ha poi usurpato il trono e sposato la moglie, appare al figlio Amleto e chiede di essere vendicato. Amleto viene colto da mille dubbi e pensa che sia più facile scoprire la verità facendosi credere pazzo.
La pazzia di Amleto preoccupa la madre e lo zio. Il ciambellano Polonio crede che sia causata dall’amore per Ofelia, sua figlia, ma Amleto la respinge.
Una compagnia di attori viene invitata per sollevare il morale del giovane. Amleto si mette d’accordo con loro per inscenare un dramma in cui si rappresenta un omicidio simile a quello avvenuto.
L’interpretazione rende furioso il re, che interrompe la recita. Per Amleto sembra essere la prova della colpa di Claudio. Si reca dunque a parlare con la madre e per errore uccide Polonio.
Il re decide di inviare Amleto in Inghilterra con due amici, ordinando loro di ucciderlo all’arrivo. Sulla nave Amleto scopre la verità e torna indietro.
Di nuovo in Danimarca, scopre che Ofelia si è suicidata dal dolore per la morte del padre e per il rifiuto d’amore di Amleto. Laerte accusa Amleto della morte di suo padre Polonio e sua sorella Ofelia.
Claudio organizza un duello tra i due, e cerca uno stratagemma per uccidere Amleto. Mette del veleno in una coppa di vino che però sarà bevuta per errore dalla madre di Amleto che morirà. Sia Laerte che Amleto si feriscono con spade avvelenate, ma prima di morire Amleto riuscirà ad uccidere Claudio.

ghirigoro41aAmRDUFkL._BO1,204,203,200_Chi era la madre di Achille? Come ebbe inizio la guerra di Troia? Quali sono i nomi delle Muse? Chi era Proteo? A queste e a tante altre domande e curiosità può rispondere il praticissimo Dizionario illustrato di mitologia classica, che, come recita il sottotitolo, raccoglie in ordine alfabetico “i miti, gli eroi, gli dei, le leggende, i luoghi mitologici del mondo greco e romano”.
Quest’opera offre un esaustivo panorama del variegato mondo della mitologia classica, che da sempre affascina e incuriosisce, forse perché in esso si trovano le radici dell’Occidente. E’ un mondo governato da un magico caos, in cui guerre, avventure e imprese eroiche si succedono a ritmo incalzante e in cui tutto può accadere: da Atena, partorita dal cranio del padre Zeus, al neonato Ercole, che strozza due serpenti, le vicende delle divinità che hanno abitato il monte Olimpo sono straordinarie. Tutto, però, è ordinato dell’ineluttabile Fato, per cui ogni cosa è già stata scritta.

ghirigoro

il-fu-mattia-pascalMattia Pascal vive a Miragno, un immaginario paese della Liguria. Il padre, intraprendente mercante, ha la­sciato alla famiglia una discreta eredità, che presto va in fumo per i disonesti maneggi dell’amministratore, Batta Malagna.
Mattia per vendicarsi compromette la ni­pote Romilda.
Costretto a sposarla si trova a convive­re con la suocera Marianna Pescatori che lo disprezza.
La vita familiare è un inferno, umiliante il modesto impiego nella Biblioteca Boccamazza. Mattia decide allora di fuggire per tentare una vita diversa.
A Montecarlo vin­ce alla roulette un’enorme somma di denaro e per caso legge su un giornale della sua presunta morte. Ha fi­nalmente la possibilità di cambiare vita.
Col nome di Adriano Meis comincia a viaggiare, poi si stabilisce a Roma come pensionante in casa del signor Paleari.
S’in­namora della figlia di lui Adriana e vorrebbe proteggerla dalle mire del losco cognato Terenzio. A questo punto si accorge che la nuova identità fittizia non gli consen­te di sposarsi, né di denunciare Terenzio, perché Adriano Meis per l’anagrafe non esiste.
Architetta allora un finto suicidio per poter riprendere la vera identità. Tor­nato a Miragno dopo due anni nessuno lo riconosce e la moglie è ormai risposata e con una bambina. Non gli resta che chiudersi in biblioteca a scrivere la sua storia e portare ogni tanto dei fiori sulla sua tomba.

ghirigoro

Scritto nel 1795 con il titolo di “Elinor andMarianne.”Ragione e sentimento” viene pubblicato nel 1811. Come gli altri maggiori romanzi della Austen, descrive le vicende di51sJ0S-z5rL._SY445_ un’anima ingenuamente romantica che, attraverso l’esperienza, giunge a comprendere infine la realtà dell’esistenza. Protagoniste sono le giovani sorelle Dashwood, Elinor e Marianne, che, alla morte del padre, sono costrette a fare i conti con le ristrettezze economiche nella loro nuova e modesta casa nel Devonshire. Qui conosceranno le pene e le gioie dell’amore e, imparando a conciliare la ragione con il sentimento, diventeranno donne. Attorno a questo processo di maturazione la Austen tesse una trama piena di grazia e ironia, in cui con la sua elegantissima prosa riesce ad analizzare e descrivere con straordinaria sottigliezza il contrasto e il dissidio tra istanze psicologiche e morali. Questa edizione è arricchita da un testo di Virginia Woolf – “La sua grandezza d’artista” – comparso nel 1913 sulla rivista “Times literary Supplement”.

ghirigoro

image_bookDecisamente uno strano invito a cena quello che ha ricevuto Poirot. Il suo anfitrione, il mefistofelico Schaitana, ha infatti promesso al celebre investigatore di mostrargli la più strana delle sue collezioni: quella di criminali che hanno commesso un delitto e non sono mai stati scoperti. Poirot, incuriosito, si reca al ricevimento con un funesto presentimento e ben presto scopre che la sua sensazione era ben motivata. Infatti, mentre gli invitati, tra i quali altri tre celebri cacciatori di delitti, sono impegnati in una partita a bridge, qualcuno pugnala a morte l’eccentrico padrone di casa.

ghirigoro

christieprevNormalmente le indagini di Poirot hanno inizio con un omicidio e continuano, con ricerche minuziose, fino alla scoperta del colpevole. Questa volta pero le cose sembrano andare in maniera completamente diversa. Nell’appartamento di Poirot, con grande sorpresa dello stesso investigatore, si presenta infatti una strana ragazza in minigonna, che, prima di dileguarsi precipitosamente, afferma di “non poter escludere di aver commesso un omicidio”. Il celebre detective belga ha sicuramente piu di un motivo per essere perplesso. Chi e la ragazza e chi e la sua vittima? Il caso si presenta subito assai complesso ma Poirot decide di affidarsi al suo istinto e, con l’aiuto della scrittrice Ariadne Oliver, fara emergere una sconcertante verità.

ghirigoro

fdNella primavera del 1940, mentre nel continente le armate alleate stanno subendo duri colpi da parte dell’esercito nazista, l’Inghilterra si prepara alla resistenza. Tra i volontari richiamati in servizio c’è anche Tommy Beresford, l’ex “giovane avventuriero”. Anche se sono passati più di vent’anni dalla sua ultima missione, all’ex agente segreto viene affidato un incarico di straordinaria importanza: scoprire chi si cela sotto le misteriose sigle N e M, nomi in codice dei capi della quinta colonna tedesca. L’indagine, che si svolge in una insospettabile pensione sulla costa, si presenta subito molto difficile, ma, per fortuna, al fianco di Tommy ricompare, a sorpresa, la moglie Tuppence, la vecchia compagna di mille avventure.
Ancora una volta l’intraprendente coppia saprà risolvere il caso. Con questo romanzo, scritto nel 1941, all’epoca degli avvenimenti narrati, la Christie ha realizzato una delle più avvincenti storie di spionaggio della sua carriera.

ghirigoro

Ncovers_139621el corso di un’incursione area su Londra una bomba uccide il ricco e maturo Gordon Cloade. in assenza di testamento tutto il patrimonio passerebbe alla bella vedova, la giovane Rosaleen, una ex attrice…ma Cloade lascia anche una nutrita serie di parenti abituati a dipendere finanziaramente in tutto da lui. Persone che hanno un disperato bisogno di denaro e che vedono le loro speranze frustrate dall’arrivo di una donna nel cui oscuro passato si nasconde un marito misteriosamente scomparso in Africa.Quando in una locanda viene trovato assassinato un uomo che aveva detto di sapere molto su Rosaleen, i sospetti ricadono su di lei…., ma la verità per Poirot è sempre più complessa.

ghirigoro

spionaggio-vecchi-merletti-0d5b8ba0-cc99-4014-8caa-2c32bbf4523bL’origine del romanzo di spionaggio è discussa. Qualcuno sostiene che la spy-story ha come padre Ian Fleming, altri che il suo vero creatore è Jean Bruce. Ma nessuno, finora, ha mai ricordato che Agatha Christie scrisse il suo primo romanzo d’intrigo internazionale nientemeno che all’epoca della Prima Guerra Mondiale, creando due personaggi, Tuppence e Tommy, che se sono molto meno famosi di Poirot, non per questo sono meno godibili. Il romanzo si chiamava Avversario segreto e riscosse notevole successo, anche perchè faceva leva sul patriottismo di un’Inghilterra impegnata in un conflitto senza precedenti. Poi apparve Quinta colonna, una vicenda che riprende un tema caro ad Hemingway ed a Greene, ma trattato in modo molto più familiare e insinuante, ancora con Tuppence e Tommy come protagonisti. Alla fine, un titolo apocalittico: Il mondo è in pericolo, che, inaugurando la moda della spy-story con ambientazione esotica, si svolge a Bagdad. Tutte le storie, comunque, sono trattate in chiave «gialla», tanto che i tre romanzi piaceranno in egual misura agli estimatori del mystery e agli appassionati di vicende spionistiche.

harry
Cosa ve ne pare? Ne avete letto qualcuno? Fatemi sapere!
Alla prossima e buone letture, questione di libri

Precedente DOMINO LETTERARIO | Recensione di "Geek Girl" di Holly Smale Successivo Recensione di "PS: I love you" di Cecelia Ahern

2
Lascia una recensione

avatar
1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
QuestioneDiLibriVirginia Leoni Recent comment authors

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

più nuovi più vecchi più votati
Virginia Leoni
Ospite
Virginia Leoni

Quanti quei libri!!! Ho letto Amleto, che ho avuto anche l’enorme piacere di vedere a teatro! <3

QuestioneDiLibri
Ospite

Oooh, che invidia, Virgi! *^*