Recensione di “Tim Burton from Gotham to Wonderland” di Giulio Muratore

Buongiorno a tutti, cari lettori!
Anche oggi, c’è una nuova recensione per voi. Il libro di cui mi accingo a parlarvi è stato portato alla mia attenzione direttamente dall’autore, che ringrazio molto per la copia. Sto parlando di “Tim Burton from Gotham to Wonderland” di Giulio Muratore, edito da Nero Press Edizioni.

anteprime-nero-press-il-sussurro-delluomo-ner-l-z__s6bTRAMA

L’opera rappresenta un ideale sentiero letterario verso la scoperta dell’universo gotico-visionario di questo regista. L’intento del volume è quello di ripercorrere le tappe più significative della carriera del cineasta americano attraverso un approccio anticonvenzionale, non rigidamente vincolato allo sviluppo cronologico della sua filmografia, ma piuttosto orientato a indagare quegli aspetti della sua poetica fino a oggi poco noti, in parte trascurati o subordinati a questioni di maggior interesse commerciale: la figura dell’outsider, la rappresentazione dell’infanzia, il ruolo femminile nell’evoluzione dell’eroe, l’elusione della sessualità nel percorso narrativo, l’ispirazione gotica e le contaminazioni di matrice espressionista. Un’analisi che non vuole essere puro divertissement ma possa legarsi all’esperienza umana e ai valori sociali coi quali l’autore è cresciuto e nei quali ha operato, regalando al lettore e all’appassionato dell’opera burtoniana una nuova prospettiva sull’opera di questo affascinante personaggio.

ghirigoroTim Burton from Gotham to Wonderland è stato qualcosa di totalmente nuovo, per me, perché non avevo mai letto nulla del genere, prima d’ora. Soprattutto, non avevo mai letto un’opera di questo tipo dedicata a una figura che, sebbene io reputi estremamente intrigante, non mi aveva mai appassionata più di tanto. Dopo questa lettura, però, ho sicuramente rivisto le mie opinioni a riguardo.

“Per Tim Burton l’infanzia si presenta come un vero e proprio treno fantasma, la scenografia di un trauma che non può essere cancellato. Immersa nell’oscurità, è un sentiero senza possibilità di fuga. E, se un giorno il viaggio si dovesse concludere, resterebbe sempre l’inquietante eco a risuonare nelle menti dei personaggi.”

46538d802a33efd7efa80f606ae6abbdCome suggerisce il titolo, questo libro è una sorta di salto all’interno del meraviglioso mondo di Tim Burton: Giulio Muratore, infatti, ci prende per mano e ci trascina in un viaggio alla scoperta di questo incredibile cineasta americano, che parte dall’infanzia a Burbank – luogo a cui non ha mai sentito di appartenere completamente e che ha fatto da palcoscenico a quella sua immaginazione che tanto lo contraddistingue – e continua raccontandoci dei pomeriggi adolescenziali trascorsi a guardare “proiezioni di serie B” al cinema, e del profondo amore del regista per il disegno, vocazione che gli è valsa il biglietto d’accesso per un’università grafica fondata da Walt Disney con lo scopo di scovare nuovi talenti. È da questo momento in poi che le cose, secondo la mia opinione, si fanno più interessanti, perché grazie all’autore ho avuto la possibilità di vedere la maturazione sia personale che artistica di un personaggio che, da timido e introverso, diventa la personalità che tutti conosciamo.

“Delle volte mi sento come fuori dal mondo. Poco essere iperattivo e al tempo stesso poco concentrato sulle cose. Ma ce ne sono alcune che mi aiutano a concentrarmi e mi fanno stare bene. Una di queste è il disegno. Quando disegno mi sento rilassato. Questa è una cosa che non ho mai dimenticato.”

In modo particolare, ho apprezzato il capitolo dedicato al rapporto umano e lavorativo che esiste tra Tim Burton e Johnny Depp, un caleidoscopico binomio regista-attore che, finora, ci ha regalato ben sette film e che tutti (sì, tutti!) speriamo possa continuare il più a lungo possibile.
Da un punto di vista unicamente stilistico, ho trovato la narrazione molto semplice e lineare, ma mai noiosa, senza dubbio adatta a un pubblico di vaste dimensioni.
In conclusione, mi sento di consigliare questo libro sia agli appassionati del mondo burtoniano, sia ai “novellini”, come me.

starsSCHEDA

Titolo: Tim Burton from Gotham to Wonderland
Autore: Giulio Muratore
Prezzo: Euro 12.35
Pagine: 140
Casa Editrice: Nero Press Edizioni

harry
Spero che la mia recensione vi sia piaciuta!
Come sempre, buone letture e alla prossima, Clarissa

Precedente SOMMERSA DI LIBRI | Acquisti di luglio - parte 1! Successivo Anteprima de "Il Regno dell'Aria" di Laura Rocca

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.