RECENSIONE FLASH | “Virginia” di Lucrèce

Buongiorno a tutti, Fedeli Lettori, e bentornati!
Oggi, sono qui per portarvi la recensione flash di un libro che mi è stato gentilmente inviato dalla Hop!Edizioni: sto parlando di “Virginia”, un volume illustrato da Lucrèce e accompagnato dai testi di Lorenza Tonani.

Virginia
Lucrèce

Prezzo: 18.00 €
Pagine: 88
Casa Editrice: Hop!Edizioni
Dove acquistarlo: Amazon


Virginia Woolf è stata la più grande autrice inglese del Novecento: ha cambiato il romanzo, rendendolo terreno di osservazione e descrizione del mondo interiore dei personaggi. La scrittura è stata per lei una vocazione, una necessità e un tormento. Con il suo esempio e i suoi scritti, Virginia ha aperto le porte all’emancipazione femminile: insieme alla sorella Vanessa ha lottato in una famiglia culturalmente evoluta, ma fondamentalmente maschilista, per diventare scrittrice; ha partecipato attivamente al Circolo di Bloomsbury, impegnato a svecchiare la letteratura; ha scritto romanzi memorabili.  Lucrèce interpreta Virginia con grande sensibilità e soluzioni creative che travalicano il puro aspetto narrativo per toccare le corde emotive attraverso preziosi quadri poetici.

Come avrete intuito, si tratta di un picture book incentrato sulla vita di una delle più grandi scrittrici del ‘900 e non solo: Virginia Woolf. Il volume parte fin dall’incontro dei genitori di Virginia e ripercorre, seppur nella sua brevità, alcune delle tappe fondamentali della sua formazione non solo a livello di autrice, ma anche a livello di donna, cosa che mi preme sottolineare perché Virginia non è stata solamente una penna formidabile, ma è stata anche una donna che, nata in una famiglia molto elevata culturalmente, ma comunque, essenzialmente, di stampo maschilista, ha sempre saputo distinguersi e far sentire la propria voce, soprattutto per quanto riguarda l’emancipazione delle donne e la battaglia femminista.

Il tutto è, egregiamente, corredato da una serie di meravigliose illustrazioni che contribuiscono a rendere l’esperienza di lettura ancora più bella e completa, che donano realmente un senso speciale alle parole e, molto semplicemente, mi hanno fatto innamorare di Virginia. Per quanto mi riguarda, può rappresentare un ottimo volume sia per chi già conosce e apprezza la figura di Virginia Woolf, sia per chi, invece, è alla ricerca di un punto di contatto con lei e con quella che è stata un’esistenza estremamente tormentata. Ho apprezzato, in modo particolare, la scelta dei disegni e i colori tenui, la delicatezza e l’attenzione ai dettagli.

Ventinove anni, non sposata, destinata a fallire,
niente figli, perfino pazza, nemmeno scrittrice.

Di conseguenza, non credo ci sia bisogno di dire che io non posso fare altro che consigliarvi caldamente quest’opera, e invitarvi a scoprire una collana, la “Per aspera ad astra”, di cui voglio collezionare ogni singolo volume.

Alla prossima e buone letture, 

Precedente Cosa c'è sul mio Kindle? Successivo Anteprima de "La stanza chiusa" di Deborah Brizzi

Lascia una recensione

avatar

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.