Recensione di “Aristotle and Dante discover the Secrets of the Universe” di Benjamin Alire Sàenz

Salve a tutti, amanti dei libri!
Questo pomeriggio vi propongo la recensione di quello che, personalmente, ho eletto come “il libro migliore del mese di settembre” e come “uno dei libri migliori del 2015”.
Sto parlando di “Aristotle and Dante discover the Secrets of the Universe” di Benjamin Alire Sàenz.

12000020TRAMA

Di solito i romanzi parlano di protagonisti “normali” che vivono avventure straordinarie. Questo è un romanzo al contrario, che ci rivela quanto è normale la vita di due ragazzi “speciali”: Aristotele e Dante. Dall’estate del 1987, nella città di El Paso, in Texas, seguiremo la più sensazionale delle scoperte umane: la crescita. Dal microcosmo della famiglia – con le sue regole, i suoi silenzi e le sue rigidità – al ring della scuola, fino allo sconfinato orizzonte della “vita di fuori”, quella che attende tutti tra aspettative e paure.

ghirigoroE’ tarda notte e io ho appena finito di leggere Aristotle and Dante discover the Secrets of the Universe. Non ho voluto aspettare per scrivere la recensione perché, dopo tutto quello che mi ha donato, questo libro non merita di essere messo da parte. Nemmeno per poche ore.

L’amore che Aristotle Mendoza nutre nei confronti della solitudine è un amore fortemente ricambiato. E’ sempre stato così, e lui è convinto che le cose non cambieranno mai. Nato e cresciuto in una famiglia che tende a tenere per sé le proprie battaglie interiori, Ari è molto chiuso nei confronti del mondo. Può dipendere dalla condizione di suo padre, stravolto dalla guerra in Vietnam? Può dipendere da Bernardo, quel fratello che, nonostante si trovi lontano da lui, Ari non riesce a smettere di sentire estremamente vicino? Impossibile dirlo. L’unica cosa che Aristostle sa per certo è che Dante Quintana è una di quelle persone che si contrano una volta nella vita, se se ne ha la fortuna. E Ari è stato molto fortunato.

“Il problema con il provare con tutte le forze a non pensare a qualcosa è che ci pensi ancora di più.

L’unico aggettivo in grado di descrivere sufficientemente bene Aristotle and Dante discover the Secrets of the Universe è prezioso. Non avevo mai letto niente di simile e sono estremamente grata di averlo fatto, perché questo libro è esattamente ciò di cui avevo bisogno. Avevo bisogno di una storia straordinaria nella sua ordinarietà, di qualcosa di complesso, ma allo stesso tempo logico e naturale, e questo libro si è rivelato tutto ciò e anche di più.

large (7)Una volta aperto il libro, non ci resta che farci guidare all’interno della storia da Ari, un quindicenne di origini messicane il cui rapporto con il mondo è molto complicato. A tratti, troppo. Vive a El Paso con sua madre e con suo padre e, nonostante sia consapevole che la sua sia una vita più che agiata, l’alone di curiosità che ruota intorno alla figura di suo fratello maggiore Bernardo, lo influenza fortemente da parecchio tempo. Bernardo, per cause a lui ignote, è in prigione e i genitori di Ari hanno messo più volte in chiaro di non aver intenzione di parlare di questo argomento mai più, men che meno con lui. Ari, dal canto suo, non riesce a lasciar andare via una parte della sua famiglia a cui sente di essere così legato, tanto che ciò si ripercuote nei suoi sogni, sogni in cui l’immagine di suo fratello è sempre presente.

“Un altro segreto dell’universo: qualche volte il dolore è come una tempesta che viene dal nulla. La mattinata estiva più limpida potrebbe terminare in un acquazzone. Potrebbe finire in tuoni e fulmini.”

Se togliamo dallo schema generale un padre che, pur essendo tornato dal Vietnam, continua a combattere una guerra psicologica molto personale e due sorelle maggiori che non provano minimamente a sforzarsi di comprendere cosa passa per la mente di un adolescente, ad Ari non resta altro che sua madre. Fino al giorno in cui non incontra Dante. Dante Quintana non potrebbe essere più diverso da Ari; lui ama la poesia, la sua famiglia e la vita in generale. Non ha paura di mostrare quello che prova ed è animato da un sogno particolare: scoprire i segreti dell’universo.

“Il sole non fa per i tipi come me. Apparteniamo alla pioggia.”

Ciò che ho amato profondamente di questo romanzo è che, fondamentalmente, è una storia di amicizia e lealtà, sentimenti che sembrano essere estranei a questa epoca. Non è un pensiero che faccio spesso, ma in questo caso voglio sbilanciarmi e affermare che questo è uno di quei libri in grado di cambiare le persone. Ci ho riflettuto bene e ne sono fermamente convinta: si tratta di un libro incredibilmente introspettivo, in cui l’abilità dell’autore di far arrivare i pensieri e le emozioni dei personaggi al lettore è quasi tangibile, ed è bellissimo arrivare a provare la sensazione di sincronizzare la propria mente con quella di Ari, il cui punto di vista coinvolge dall’inizio alla fine.

“Non era vero. Non eravamo semplicemente amici. Eravamo diversi dal resto del mondo.”

Desidero davvero consigliare questo libro a quante più persone possibili, perché chiunque, a qualunque età, sarà in grado di trarne insegnamento. Se non altro, imparerete che il modo in cui noi vediamo noi stessi è totalmente diverso dal modo in cui ci vedono gli altri e che uno dei più grandi segreti dell’universo è che vedere noi stessi con gli occhi degli altri ci risparmierebbe tanta tristezza.

PS: Se avete una buona conoscenza dell’inglese, fate come me e comprate questo libro in lingua. Dico questo più che altro per la copertina. Quella italiana è imbarazzante.

stars
SCHEDA

Titolo: Aristotle and Dante discover the Secrets of the Universe
Autore: Benjamin Alire Sàenz
Prezzo: Euro 12.20 (cartaceo)
Pagine: 320
Casa Editrice: Loescher Editore

harrySpero davvero di avervi convinti a leggere questo libro.
Alla prossima e buone letture, questione di libri

Precedente EDICOLORS | Nuove uscite! Successivo EDIZIONI IMPERIUM | “I sensi dell’eros” di Charmel Roses, Bruno Elpis e Frank Detari.

10
Lascia una recensione

avatar
5 Comment threads
5 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors
Salotto dei LibriJiujiuk7Virginia LeoniFederica CaglioniQuestioneDiLibri Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

più nuovi più vecchi più votati
Salotto dei Libri
Ospite

Bellissima recensione Clary! Ho adocchiato questo libro già da tempo, avevo pensato di leggerlo anche io in lingua, e sinceramente con una copertina così bella come si fa a non preferirlo alla versione italiana?? XD
Ci farò un pensierino! 🙂
Baci <3

QuestioneDiLibri
Ospite

Grazie mille, Simo!
Sì, te lo straconsiglio in lingua. Questa copertina è un’opera d’arte.
Bacii! <3

Jiujiuk7
Ospite
Jiujiuk7

Che bella recensione! Io l’ho trovato semplicemente meraviglioso!!

QuestioneDiLibri
Ospite

Grazie!
Sono davvero contenta che ti sia piaciuta. 🙂

Virginia Leoni
Ospite
Virginia Leoni

Lo voglio assolutamente leggere! Hai scritto una recensione bellissima <3 ed è vero: la copertina italiana è orribile, però non me la sento di leggerlo in lingua. Bacioni

QuestioneDiLibri
Ospite

Ti ringrazio davvero tantissimo, Virgy! <3
Guarda, per quanto ho adorato questo libro, ti consiglio di prenderlo anche con quella copertina orribile!
Nel frattempo, speriamo che la cambino! 🙂
Un baaacio!

Federica Caglioni
Ospite
Federica Caglioni

Super convinta di comprarlo e leggerlo!

QuestioneDiLibri
Ospite

Non vedo l’ora di sapere cosa ne pensi! 🙂

Ale Pedace
Ospite

Sembra davvero carino! Ti è sembrato molto difficile come livello d’inglese?

QuestioneDiLibri
Ospite

E’ fantastico! *^*
No assolutamente. Va detto, però, che io leggo tanti libri in inglese, quindi sono piuttosto abituata. Con un livello medio, si può leggere tranquillamente, comunque!