DOMINO LETTERARIO | “Il caso del dolce di Natale” di Agatha Christie

Buon pomeriggio a tutti, Fedeli Lettori, e benvenuti nell’ultimo Domino Letterario del 2017!
Per l’occasione, per il mese di dicembre, abbiamo optato per un tema preciso: oltre ai soliti collegamenti, i libri scelti per il Domino, avrebbero dovuto essere a tema natalizio/invernale.
Io, che, questa volta, ho l’onore di aprire le danze, ho scelto “Il caso del dolce di Natale” di Agatha Christie.

Il caso del dolce di Natale
Agatha Christie

Prezzo: € 9.50
Pagine:
264
Casa Editrice: Mondadori

Qualcuno lancia minacciosi avvertimenti all’investigatore Hercule Poirot: è meglio per lui tenersi lontano dai dolci natalizi… è solo l’inizio di uno dei sei racconti che vedono il grande talento di Agatha Christie ancora una volta alla prova nel costruire trame perfettamente congegnate e meccanismi narrativi impeccabili che, proprio come le ferree deduzioni del cerebrale Poirot, non sbagliano mai un colpo.
Durante il periodo natalizio, non c’è niente di meglio che leggere un bel libro a tema. Ed è ancora meglio, se il suddetto libro è firmato da Agatha Christie. Più che un libro, però, una raccolta di sei racconti con protagonisti l’arguto Hercule Poirot e l’anziana Miss Marple, sei racconti in cui spaziamo da strani sogni premonitori, a cadaveri ritrovati in antichi mobili d’arredamento, alle bizzarre abitudini alimentari di un signore di cui nessuno sembra conoscere l’identità. Sei racconti che mi hanno fatto molta compagnia, durante questo periodo di feste, che ho dovuto centellinare  perché si sa, i racconti di Agatha Christie sono come le ciliegie: uno tira l’altro, inesorabilmente  che mi hanno fatto percepire ancor più chiaramente l’atmosfera natalizia e che, nel caso in cui ce ne fosse stato bisogno, mi hanno ricordato perché io apprezzi così tanto questa scrittrice.

Sta ormai scomparendo – disse – intendo dire il vero tipo di Natale dei vecchi tempi sapete? La gente ormai va a trascorrerlo in albergo. Ma un Natale inglese con tutta la famiglia riunita, i bambini, le calze appese al camino, l’albero, il tacchino e il dolce tradizionale e i petardi Natalizi nei pacchetti con sorpresa. Il pupazzo di neve fuori dalla finestra…

Ma, se me lo chiedeste, non saprei nemmeno dirvi qual è stato il mio preferito, a essere sincera, perché, per una ragione o per un’altra, mi sono piaciuti tutti quanti. E, per una lettrice che, come la sottoscritta, non è particolarmente avvezza alla lettura di raccolte di racconti, questo è stato un piccolo miracolo di Natale letterario. Ma, se qualcuno aveva il potere di farmi ricredere in questo modo, circa il mondo dei racconti, quel qualcuno poteva essere solo Agatha Christie. Un’Agatha Christie che, dopo un piccolo passo falso fatto con Il terrore viene per posta, con grandissimo piacere, ho ritrovato più brillante che mai, quasi ai livelli di Dieci piccoli indiani, in fatto di cifra stilistica e intuizioni in ambito strettamente investigativo. Ma sono stata felice anche di ritrovare Hercule Poirot in tutto il suo fascino d’altri tempi, questo buffo ometto pieno di manie e ossessioni e con una mente sopraffina. Così come Miss Marple, che, nonostante venga sempre un po’ messa in ombra dalla luce emanata dal geniale belga, secondo la mia modesta opinione, non ha ben poco da invidiare al suo fratello letterario.

“Questo libro è come un pranzo di Natale preparato da un vero chef. E lo chef sono io!”

Per concludere, quindi, come al solito, Agatha Christie, per quanto mi riguarda, è promossa.
E, stavolta, a pieni voti.

Alla prossima e buone letture, 

Precedente PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI || Esperienza e Mini Book Haul! Successivo Anteprima di "Solo una storia d’amore e di troppe paturnie - 3" di Monica Gatto

Lascia una recensione

16 Commenti on "DOMINO LETTERARIO | “Il caso del dolce di Natale” di Agatha Christie"

avatar
più nuovi più vecchi più votati
Scheggia
Ospite

Non ho mai letto niente di Agatha Christie e come al solito i motivi sono molteplici. Anche io non sono particolarmente amante dei racconti ma questo libro sembra essere l’idea per cominciare 🙂

Deb LR
Ospite

Ci credi che non sono ancora riuscita a leggere nulla di questa autrice? Per mancanza di tempo, perché vorrei proprio riuscire!

Dolci
Ospite

Adoro la Christie ma questo libro mi manca. Devo recuperarlo

Francesca
Ospite

non ho mai letto niente di Agatha Christie, ma la tua recensione mi fa venire voglia di provare, anche se, con ogni probabilità, inizierei con assassinio sull’orient express… però nulla di immediato per il momento… potrebbe essere qualcosa di futuro <3

Ella di Libri e librai
Ospite
Ella di Libri e librai

Ciao, Agatha Christie è un’ottima scrittrice, ho letto vari libri e questo mi manca, ma spero di leggerlo per il Natale prossimo!